DISASTRO TRENORD
Raccolta firme
Venerdì 22.11.2019, ore 7-9
Treviglio, Stazione Centrale

 
Il Partito Democratico raccoglierà le firme tra i pendolari contro l’abolizione dell’abbonamento “solo treno” e, più in generale, per chiedere alla Regione di archiviare Trenord e di progettare una diversa prospettiva per il servizio ferroviario regionale.
On line è già possibile sottoscrivere la petizione: Firma anche tu!
I Lombardi hanno diritto di viaggiare su treni puntuali, affidabili, confortevoli e puliti, come avviene nel resto d’Europa.
Trenord non sa garantire tutto questo: è un esperimento durato dieci anni, ora bisogna avere il coraggio di dire che non ha funzionato e che bisogna andare oltre.
La Regione Lombardia, che governa il trasporto ferroviario regionale, ha avallato tutte le scelte di Trenord: dal taglio del 5% delle corse fino alla soppressione dell’abbonamento “solo treno” che oggi costringe 25mila pendolari delle province di Milano, Monza e Brianza e in parte di Lodi a pagare gli abbonamenti fino al 40% in più per avere lo stesso servizio scadente. Oggi riguarda solo loro, domani riguarderà tutte le province lombarde. Lo ha deciso la Regione per mettere più soldi in cassa a Trenord.
Meno corse, abbonamenti più cari: così non va.
Chiediamo che la Regione Lombardia dichiari concluso l’esperimento Trenord. Chiediamo che la Regione rispetti i pendolari, ripristini gli abbonamenti “solo treno” per i pendolari di Monza, Milano e Lodi che non prendono altri mezzi e rinunci a cancellarli nelle altre province.
Categorie: CircoloEventi

0 commenti su “DISASTRO TRENORD – Raccolta firme a Treviglio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Circolo

Ucraina. Ora tocca a noi.

La guerra di Putin contro l’Ucraina sta generando morti, feriti e profughi. Come in ogni guerra. Ora tocca a noi: facciamo tutto il possibile, sensibilizziamoci alla solidarietà più che possiamo. Vale ​sempre e ​per tutti​, “senza distinzione Leggi tutto&ellip;

Circolo

Non ci voltiamo dall’altra parte

È l’Europa, tutta insieme, che oggi sta al fianco dell’Ucraina. L’Europa che riscopre sé stessa e la sua anima nella difesa dei valori di democrazia e libertà. Gli stessi da cui è nata dopo un’altra Leggi tutto&ellip;

Circolo

Pensando al futuro

Dal discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, 31 dicembre 2021: “L’Italia dispone delle risorse necessarie per affrontare le sfide dei tempi nuovi. Pensando al futuro della nostra società, mi torna alla Leggi tutto&ellip;